jump to navigation

Rapporto del diavolo di I classe Mefistotele Demone 1 Nov 2006

Posted by danilogiurdanella in Omnia post.
trackback

Rapporto del diavolo di I classe Mefistotele Demone a sua Crudelissima Eccellenza Satana l’Imperatore del Male 

Mio Signore, Suprema Diabolicità, Somma Perfidia, portatore di tutti i mali della terra: povertà, guerre, carestie, odio e malattie incurabili. Il vostro potere si estende per tutto il pianeta popolato dai mortali, e raggiunge la sua pienezza negli Stati più miseri e disgraziati, gli Stati in cui voi, nella Vostra Estrema Saggezza e Malvagità, avete istallato Governi di sinistra, frutto della più mirabile delle vostre creazioni: il Comunismo! Creazione che tanto male ha portato alla terra, grazie alla quale sono stati sterminati centinaia di milioni di vite nei campi di concentramento in Russia e in Cina, grazie alla quale tanta povertà è stata portata nel mondo, grazie alla quale sono nati il Fascismo ed il Nazionalsocialismo in Germania, grazie alla quale gli ingenui mortali, sospinti da quelli che loro pateticamente chiamano intellettuali, e storditi dallo scintillio di idee vuote, procurano tanto danno a loro stessi e facilitano il nostro impegno demoniaco.

Mio Signore, Vostra Malvagità, il cui impegno per la tristezza dei mortali è pari solo al vostro demoniaco ingegno, oggi il mondo appare ancora saldo nelle nostre mani, ma come vostro umile, e indegno, rappresentante credenziale e Ambasciatore nella Repubblica Italiana è mio dovere parlarvi ora della situazione della penisola, che tanti ancora tanti –troppi!- si ostinano a chiamare il Belpaese.

Sua Crudeltà non tema, pochi anni passeranno e non ci sarà posto più simile a casa nostra che l’Italia. Infatti penso fermamente che la chiave di volta della nostra politica estera consista nel concentrare tutte le nostre energie in questa sede, e farne una testa di ponte per distruggere l’intera Europa occidentale. Quell’Europa che si è rifiutata di vivere nel nostro Inferno Comunista, vendendosi agli americani, potrà essere nuovamente sotto nostro tiro.

Solo in Italia infatti è possibile trovare un gran numero di poltroni – Vostra Malvagità li maledica ­– che ancora si chiamano e si fanno chiamare comunisti! Purtroppo in tutti gli altri paesi di Europa – siano strabenedetti – non v’e n’è più traccia. In Italia invece quasi due giornalisti su tre sono iscritti ai sindacati di sinistra, la maggior parte dei magistrati alla corrente di sinistra Magistratura Democratica, e il sindacato comunista, la CGIL, è di gran lunga il più grande e potente in Europa. Pensi, Vostra Crudeltà Senza Cuore, che in Austria o in Svizzera nessuno conosce un sindacalista! Questi benedettissimi paesi ricchi mi fanno ribrezzo! I loro sistemi sanitari sono eccellenti, la corruzione è minima e pensi, Vostra Perfidia, che il loro tassi di disoccupazione sono quasi inesistenti! Ma, per sfortuna, nella mia beneamata sede l’Italia queste cose non esistono. I Comunisti sono al potere, nei sindacati, nella magistratura, nei giornali, nella pubblica amministrazione, nella Camera, nella Corte Costituzionale, e perfino il Capo dello Stato è una nostra vecchia conoscenza che inneggiava ai carri armati sovietici in quei giorni del 1956 in cui il benedettissimo popolo ungherese voleva liberarsi dal giogo del nostro regime!

Ah!, se tutti i paesi di Europa fossero come l’Italia la povertà, la corruzione, la disoccupazione sarebbero rampanti dappertutto: che bellezza, che gioia sarebbe per noi! Ma non facciamoci prendere la mano, Mio Cattivissimo Signore, oggi prendiamo tutta l’Italia, e domani l’Europa sarà nostra! Ed, invero, non vedo difficoltà nel portare questo Paese sull’orlo della distruzione. Il Governo Prodi, sta facendo un ottimo lavoro, nonostante ci sia stato, ma di questo Vostra Cattiveria non si deve preoccupare più, un piccolo incidente di percorso. Prodi infatti sta alzando la pressione fiscale, sta aumentando le spese, sta distruggendo lo Stato di diritto, sta creando ulteriori divisioni economiche fra il Nord ed il Sud del Paese opponendosi al federalismo fiscale. Egli vuole, e questo è bene, uno Stato più pesante, un mercato del lavoro più rigido, un sistema di welfare non flessibile come quello danese ma assistenzialista come quello che aveva il Regno Unito negli anni ’70 e che quasi lo aveva portato alla distruzione (Oh tu Margaret Tatcher, beneamata da Berlusconi, sia strabenedetta! Per fortuna i nostri giornalisti hanno lavorato bene per mistificare la sua opera.). Prodi è l’uomo giusto per noi, un uomo le cui concezioni economiche sono preistoriche e i cui studi sulle mattonelle lo hanno certamente reso famoso in tutto il mondo, un uomo che per metà è De Mita, per metà è schiavo dei DS che a loro volta sono schiavi di Bertinotti, Cossutta e Pecoraio Scanio. L’unico capo di un Governo europeo che non haa alle spalle un proprio partito! Potessimo essere così fortunati in Germania dove il benedettissimo Governo della Merckel non si vuole alleare con i comunisti, o in Francia dove i nostri uomini sono fuori da potere con Chirac e quel, come si chiama… sì quel Sarkozy, un altro anti-comunista profugo ungherese che piace tanto a quei Francesi che non hanno avuto il privilegio di studiare nelle scuole italiane! Questa fortuna l’abbiamo solo qua, e, mio Crudelissimo Signore, ne dobbiamo trarre vantaggio una volta per tutte… (continua con il rapporto di Mefistotele Demone sullo stato dell’Istruzione Pubblica, del Sistema Giudiziario, dell’Economia, della Politica Estera italiana, che tanto felicitano il nostro demoniaco amico la cui lettera verso l’Impero del Male è stata fortunatamente decifrata dai nostri servizi segreti)…

Annunci

Commenti»

1. Mariagiovanna Gradanti - 2 Nov 2006

Sublime, ancora una volta.
Complimenti ancora e grazie per i tuoi preziosi contributi!

2. frvittorio - 6 Nov 2006

Complimenti per il divertente articolo. Ma sono sicuro che si tratta di un modo scherzoso di presentare le cose, che nulla ha a che fare con la vera visione della realtà dell’autore. Se così non fosse sarebbe molto grave. Mi spiego. Demonizzare l’avversario significa: 1) non avere la possibilità di creare con lui un confronto sereno; 2) togliere credibilità alle proprie argomentazioni, anche a quelle valide, perchè non può essere che l’altro sia sempre e solo negativo; 3) avere paura dell’avversario.
Anche nella chiesa ci fu un periodo (spero sia passato…) che si evangelizzava non proponendo la buona novella del Vangelo, ma creando nella gente una sorta di paura costante dell’inferno e di altri mali e castighi vari.
Ad esempio come deterrente alla masturbazione i moralisti affermavano che esercitandola si diventava ciechi. Si trattava quindi di una proibizione basata sulla paura di un male, senza che ci fosse, in positivo, la proposta di alcun valore.
Bè, voi potete immaginare che cosa sarà successo nel momento in cui hanno scoperto che la vista non subiva alcun danno…
Il punto, quindi, è quello di proporre valori, nella morale come nella politica, senza demonizzare l’altro, anzi, avendo la capacità di saper distinguere nelle proposte altrui gli aspetti positivi e quelli negativi. Questa modalità, tra l’altro, da maggiore credibilità al giudizio che viene espresso.
E poi, scendendo nel particolare,mi chiedo: ma come mai la democrazia cristiana di Ispica a cavallo tra gli anni ’80 e gli anni ’90 si è alleata con questo porzione di inferno? …e ancora si chiamava PCI!
Concludo con il dire che il diavolo è molto furbo e difatti non si rivela mai con la sua identità, anzi di solito fa credere che il male stia dall’altra parte (cfr GENESI cap. 3).
Scusate se sono stato lungo e…complimenti ancora. Pax
fra Vittorio


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: