jump to navigation

L’Agorà e Platone capovolto 28 Gen 2008

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Arte e Cultura, Costume & Società.
1 comment so far

In principio fu l’Agorà (in greco ἀγορά): la piazza, un luogo materiale e tangibile, che rappresentò, a partire dal V secolo a.C., il centro della polis; era lì, in quel territorio mistico eppur così ordinario ai greci, che si svolgevano tutte le attività umane: era la sede del mercato, dei luoghi di culto religioso, dei teatri, delle assemblee dei cittadini, nelle quali si discuteva dei problemi della comunità e si creavano le leggi. L’Agorà costituì un’originale innovazione urbanistica ad opera degli ellenici, che non aveva simili nei centri confinanti. Il motivo di ciò era squisitamente politico: nelle terre limitrofe non vi era ancora la democrazia, il governo del popolo.

L’agorà, un posto a pianta circolare, aperto a tutti (ma non alle donne), era quindi lo spazio più opportuno in cui esercitare questa raffinatissima arte, che a sua volta costituiva il “luogo”, tuttavia metafisico, della decisione.
Per Platone, la piazza riproduceva fisicamente la sua visione della democrazia, ossia l’adunanza degli ateniesi che, insieme, attuavano la politica. (altro…)

20° anniversario del conferimento del titolo di “Città”: un’occasione per riscoprire la storia di Ispica 21 Gen 2008

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Arte e Cultura, Costume & Società.
add a comment

Inserita nel programma dei festeggiamenti natalizi quale immancabile evento culturale e di grande interesse storico, la celebrazione del 20° anniversario del conferimento ad Ispica del titolo di “Città” ha avuto luogo nei locali dell’ex chiesa della Sciabica, recentemente riconsegnata alla pubblica fruizione dopo un meticoloso ed accurato restauro.
L’attribuzione ufficiale del prestigioso riconoscimento avvenne per mezzo di decreto del Presidente della Repubblica, sottoscritto da Francesco Cossiga in data 12 Ottobre 1987 e registrato alla Corte dei Conti l’11/02/1988, dopo un avvincente ed assai partecipato iter burocratico ad opera dell’Amministrazione comunale di allora, capeggiata dal compianto Sindaco Quinto Bellisario; egli fu il vero artefice di questa impresa, insieme con l’onorevole Salvatore Stornello, riuscendo abilmente a sintetizzare il grande lavoro prodotto dalla sua Giunta e dalle precedenti ed affermando convintamente che Ispica meritava l’autorevole titolo.

(altro…)

Grande successo del “Presepe Vivente” di Ispica 3 Gen 2008

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Ambiente & Territorio, Costume & Società.
add a comment

Anche quest’anno si rinnova, ad Ispica, la tradizione del Presepe Vivente, grande attrattiva del Natale ispicese che, fin dalla sua nascita, ha ospitato ed incantato diverse migliaia di persone.
Rispetto alle passate edizioni, però, questa fedele ma al contempo originale riproduzione delle scene della natività ha veramente qualcosa di particolare, a cominciare dalla magica location: per la prima volta, infatti, l’“Associazione Fazzoletti Rossi” di S. Maria Maggiore, che da sempre ne cura con entusiasmo e passione l’allestimento, e l’Amministrazione comunale hanno deciso di ricreare il presepe lungo i tornanti della Barriera, la strada che, attraversando la parte finale di Cava Ispica, si immette sulla rotatoria di accesso alla città.

L’altra importante novità del Natale 2007 consiste nell’aver fatto rivivere un vero frantoio dell’800, (altro…)