jump to navigation

Operazione trasparenza 18 Set 2009

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Curiosando, Gli alberi della piazza sussurrano che....
add a comment

Leggete l’articolo riportato qui, a questo link.

http://www.siciliasud.net/17/09/2009/trasparenza-vo-cercando/

Ebbene, la tentazione è stata forte e l’ho commentato. Dal momento che il mio scritto è ancora in attesa di moderazione e credo che lo rimarrà per molto tempo (anzi, sono certa che non verrà mai pubblicato, come successo con molti altri), ho deciso di riportarlo qui.

Ma suvvia, signori, un po’ di decenza. A parte il fatto che l’articolo è copiato da questo link http://www.partinico.info/?q=node/3369 , la cosa potrebbe pure non destare impressione, tenendo conto che qui si fa un uso smodato del copia/incolla dalla rete. Ma i link interni vanno controllati! La dicitura sottolineata “sito Internet del nostro Comune” infatti, contiene il link al sito del Comune di Partinico, vero destinatario delle critiche del vero autore dell’articolo!

Il sito del nostro Comune è http://www.comune.ispica.rg.it e le disposizioni della legge di cui si tratta sono state ottemperate a questa sezione http://www.ispica.it/operazione_trasparenza.cfm il cui link è presente in home page nel menu a sinistra.
Cordiali saluti.”

Annunci

Cultura moderna 25 Lug 2007

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Curiosando.
add a comment

COSA CERCA L’UOMO MEDIO SUL DIZIONARIO?

Un buon metodo per conoscere il livello culturale di un Paese sarebbe quello di poter vedere con i propri occhi cosa cerca la “gente comune” su un dizionario. Impensabile fino a poco tempo fa, oggi, nell’era di internet, l’esperimento è pienamente realizzabile. Basta andare sul sito di un famoso dizionario on-line; il più consultato, a quanto mi risulti, è il De Mauro (www.demauroparavia.it).
Se andate alla sezione “Lemmi non trovati” (http://www.demauroparavia.it/nontrovati), avrete molte e sorprese e, ne sono sicura, vi farete delle grosse risate. Per i più pigri, ecco qui di seguito una succinta selezione, divisa in sezioni, dei termini non trovati più esilaranti. (altro…)