jump to navigation

Il PDL risponde alle illazioni del PD 22 Feb 2011

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Attualità e notizie, Politica.
1 comment so far

Ancora una volta siamo costretti ad annotare un’altra occasione buona per tacere andata miseramente perduta. Ancora una volta registriamo tendenziosità e ‘disinformazione programmata’ da parte dei nostri dirimpettai politici”.

Magari essi sperano di poter gabbare l’ispicese dalla memoria corta rifilandogli informazioni volutamente errate su presunti posti di lavoro che l’Amministrazione comunale starebbe per elargire generosamente e senza controllo.
Ebbene, in realtà il progetto ‘Perché No? Un percorso di inclusione sociale e lavorativo’, realizzato in partnership assieme ai comuni di Pozzallo, Modica e Scicli e finanziato con le risorse del Fondo Sociale Europeo, nasce per fornire percorsi integrati di orientamento, formazione, work experience e laboratori protetti, nonché servizi gratuiti di orientamento personalizzati ai cittadini residenti nei Comuni della coalizione che abbiano un’età compresa fra i diciotto ed i trentaquattro anni e che si trovino in una condizione certificata di disagio o devianza.
Il fatto che qualcuno stesse già millantando presunte irregolarità sulle modalità di accesso al bando ancor prima che il sindaco Piero Rustico e l’assessore ai Servizi Sociali Marco Genovese dessero l’annuncio ufficiale della sua apertura, da la giusta dimensione alla discutibile operazione messa in atto nei giorni scorsi dai “soliti noti”, che di certo nell’occasione hanno palesato notevoli doti divinatorie.
Ma gli ispicesi non sono certo degli sprovveduti ed i cosiddetti “bandi-fantasma” rimangono relegati nei pensieri di chi, ai fantasmi, ci crede davvero.

PDL Ispica: Esitare il PRG in tempi brevi 12 Feb 2011

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Attualità e notizie, Omnia post, Politica.
add a comment

In seguito ad una riunione programmatica presieduta da Paolo Ferlisi, alla quale hanno preso parte il sindaco di Ispica Piero Rustico ed i Consiglieri comunali di maggioranza eletti nelle liste ‘Popolo della Libertà’ e ‘Rustico Sindaco’, è emersa, e viene oggi ribadita con forza, la grande determinazione ad approvare in tempi brevi il progetto di rielaborazione parziale della revisione del Piano Regolatore Generale cittadino, della cui redazione è stato incaricato lo stimato professionista Giuseppe Gangemi.
Nella fattispecie, si è convenuto di procedere ad un ridimensionamento della perimetrazione della zona ‘A’ ed alla eliminazione delle aree adibite a parcheggi individuate nella zona ‘B’; dopo un attento dibattito sulle altre zone e sulla fascia costiera, è stato deciso di approfondire queste tematiche in sede di Consiglio comunale.
È stato quindi stabilito che, grazie alla totale convergenza di intenti palesata fra i partecipanti alla riunione, si procederà speditamente – anche a tappe forzate – affinché si possa addivenire quanto prima alla naturale conclusione dell’iter di adozione, nell’interesse esclusivo della città.
Il PDL ispicese, difatti, ritenendo che vi siano le migliori condizioni affinché si pervenga celermente a soluzione, reputa non più procrastinabile l’adozione dello strumento urbanistico e giudica irresponsabile qualsiasi atteggiamento teso ad ostacolarne l’esito positivo con finalità politiche e, comunque, non corrispondenti ai reali bisogni della collettività.

Il PDL ispicese rispedisce al mittente gli attacchi dell’opposizione 5 Ott 2010

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Attualità e notizie, Politica.
add a comment

Non ne azzeccano una.

Non è bastato a zittirli nemmeno il risultato elettorale, che li ha nettamente penalizzati proprio per avere, per cinque anni, criticato con una monotona litania il presunto sperpero di denaro pubblico.

Si sono resi partecipi di un ritorno inglorioso sulle spese sostenute dall’Amministrazione comunale relativamente al potenziamento del settore turistico e della promozione del territorio proprio venerdì 1 ottobre quando, con pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia, l’Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo ha pubblicato il piano settoriale per l’individuazione delle località a vocazione turistica. E, tanto per gradire, Ispica è uno dei Comuni siciliani inclusi nell’elenco.

Tale decreto, che ha l’obiettivo di valorizzare le identità culturali e le risorse paesaggistico-ambientali per l’attrattiva turistica e lo sviluppo, darà la possibilità al Comune di Ispica di avere una corsia preferenziale nei bandi relativi all’asse 3 del P.O. FESR 2007/2013.

Si tratta di recidiva aggravata: un’altra triste pagina di stampa ispicese, infatti, era stata intrisa di inchiostro avvelenato in occasione dell’ultima seduta del Consiglio comunale: seduta quanto mai proficua, che ha permesso alla maggioranza di mostrarsi compatta sull’approvazione degli importanti punti all’ordine del giorno ed, ai soliti noti, di rendersi protagonisti della richiesta di convocazione di un fantomatico Consiglio comunale aperto per coinvolgere la città nella presentazione di osservazioni al Piano Paesistico; ebbene, noi riteniamo i cittadini ispicesi perfettamente in grado di valutare che la suddetta proposta sarebbe foriera di lungaggini ed ulteriore confusione, nonché di apprezzare il grande lavoro svolto in questa direzione dall’Amministrazione comunale che, in sede di concertazione, ha visto approvati molti degli emendamenti presentati al Piano per tutelare l’esclusivo interesse della collettività che l’ha chiamata ad amministrare. Dare massima informazione ai cittadini affinché presentino nei termini previsti opposizioni ed osservazioni a supporto di quanto già avviato dall’Amministrazione sarà prerogativa certa della stessa.

Ancora una volta è stata persa più di un’ottima occasione per tacere.

Il Popolo della Libertà ed il sindaco Piero Rustico continuano il loro lavoro nella promozione e nella salvaguardia del territorio, convinti che possa rappresentare una risorsa fondamentale per il futuro di Ispica.

Il PDL ispicese esprime soddisfazione per i primi 60 giorni del Rustico bis 30 Lug 2010

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Attualità e notizie, Politica.
add a comment

Il Coordinamento cittadino del Popolo della Libertà ha espresso, con un comunicato stampa, grande soddisfazione per i recenti lusinghieri risultati messi a segno dalla nuova Giunta Rustico nei primi sessanta giorni di governo della città.
Il bilancio di previsione 2010, il Bilancio Pluriennale 2010/2012 e la Relazione previsionale e programmatica 2010/2012 sono stati approvati dal Consiglio comunale a larghissima maggioranza; inoltre, a riprova della eccellenza degli strumenti finanziari esitati da questa Giunta municipale, due Consiglieri comunali di opposizione non hanno ritenuto di dover emendare ad essi e si sono astenuti durante le operazioni di voto relative agli emendamenti presentati dai loro colleghi Consiglieri di minoranza. Il Coordinamento ritiene estremamente validi gli strumenti finanziari approvati, in quanto permetteranno un notevole risparmio per le casse comunali, senza tuttavia inficiare la qualità dei servizi offerti alla collettività ispicese.

Proprio nei giorni scorsi, inoltre, è stato presentato alla città il programma dell’Estate Ispicese 2010; nonostante la presentazione sia stata tardiva, poiché essa necessariamente doveva far seguito all’approvazione del bilancio da parte del civico Consesso, le proposte in cartellone coprono ugualmente un arco temporale di più di due mesi, avente inizio dal 3 Luglio scorso. Il Coordinamento, a tal proposito, si è congratulato vivamente con l’assessore con delega allo Spettacolo Serafino Arena il quale è riuscito, in pochissimo tempo e riducendo le spese a carico del Comune di circa il 15% rispetto allo scorso anno, ad approntare un ricco palinsesto estivo, grazie anche all’ottimo dialogo instauratosi con i fornitori ed i prestatori d’opera, che hanno acconsentito ad un ribasso delle tariffe.

Da ultimo, su interessamento dei membri del Coordinamento e personale iniziativa del sindaco Piero Rustico, il servizio di raccolta dei rifiuti organici è stato implementato, passando dagli originari tre giorni la settimana a quattro: grazie alla fondamentale collaborazione della Dusty, ditta che cura il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, è stato possibile venire incontro alle esigenze della cittadinanza che, con profondo senso di civiltà e rispetto per l’ambiente, ha già consentito al nostro Comune di attestarsi fra i più virtuosi quanto a percentuale di rifiuti correttamente differenziati.

“Questi risultati altamente significativi, raggiunti in così breve tempo, – si legge nel documento – danno il senso della grande operosità palesata da questa Amministrazione comunale e dell’impegno ininterrotto del sindaco Rustico e dei suoi Assessori a servizio della città, e maggiormente premiano la scelta di continuità operata dagli elettori in occasione delle ultime amministrative”.

Prima riunione del coordinamento cittadino PDL 6 Lug 2010

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Politica.
add a comment

Ha avuto luogo presso la sede di via XX Settembre di Ispica la prima riunione del coordinamento cittadino del Popolo della Libertà.
A questo primo incontro di carattere organizzativo, presieduto da Paolo Ferlisi, hanno preso parte il Consigliere provinciale Salvatore Moltisanti, gli Assessori comunali Serafino Arena e Marco Genovese ed i neoeletti Consiglieri comunali in quota alle liste PDL e ‘Rustico Sindaco’.
I membri del coordinamento hanno proceduto all’analisi dell’ottimo risultato elettorale conseguito, è stata illustrata la composizione delle commissioni consiliari e discussa la prossima attività del civico consesso.
È stata altresì ribadita la necessità di imprimere una forte connotazione di indirizzo e direttiva all’assemblea riunitasi, al fine di conferire maggiore forza e continuità al progetto politico che la città ha mostrato di apprezzare e condividere.
La riunione ha costituito certamente un primo importante passo verso la nascita, ad Ispica, di un PDL forte e compatto, benché già ampiamente legittimato quale primo partito in città dal vasto consenso elettorale ottenuto.

“Sostituire” Prodi o “cambiare” la politica? 12 Feb 2008

Posted by Pietro Avveduto in Nazionale, Politica.
3 comments

Un qualsiasi gruppo, sia esso politico o economico, che è alla guida di una comunità, tende a conservare questo suo ruolo di leadership attraverso azioni legittime e, purtroppo, alle volte anche illegittime ed illegali. Fatto sta, comunque, che il conservare la gestione ed il potere è sempre causa ispiratrice di tutte le azioni.

Quando, poi, questo gruppo è composto da parti più o meno eterogenee, il “modus agendi” del tutto risente obbligatoriamente della necessità che la parte ha di conservare o rafforzare il proprio ruolo interno al gruppo stesso ed il proprio livello di accettazione da parte dei referenti esterni, che poi sono quelli che legittimano la parte.

Trasportando questo discorso nella politica, possiamo dire che l’agire di una maggioranza di governo è ispirata sempre alla ricerca del conservare il proprio ruolo di guida di una comunità e che le diverse componenti di una coalizione influenzano l’agire del gruppo in funzione della necessità di mantenere ruolo e forza all’interno della coalizione e di non perdere consensi deludendo il proprio elettorato. (altro…)

“I cannoli di Totò” 10 Feb 2008

Posted by Pietro Avveduto in Politica, Regionale.
add a comment

Come “Gli arancini di Montalbano”, anche questa la storia di Totò Cuffaro sembra essere nata dalla penna del bravo Camilleri. A differenza delle trame del Camilleri, però, in questa storia manca il finale chiaro. Uno di quei finali che non lascia il lettore sospeso nel nulla e con la speranza che voltando pagina trovi l’appendice alla trama che chiarisca tutto.
Si, perché non mi si venga a dire che le dimissioni di Cuffaro siano il finale della storia. Come non mi si venga a dire che un vassoio di cannoli possa essere una valida giustificazione alla richiesta di dimissioni.
Ma, a proposito di “cannoli”, riflettiamo un momento su questo aspetto della storia.
All’indomani della sentenza di condanna, dopo che aveva dichiarato il suo personale (e sottolineo “personale”) sollievo nel non essere stato riconosciuto colluso con la mafia, il povero Totò si trova nella sua stanza a Palazzo d’Orleans ed un fotografo lo immortala con un vassoio di cannoli in mano. (altro…)

L’Italia in piazza 22 Dic 2006

Posted by giuseppepisana in Nazionale, Politica.
add a comment

La manifestazione del 2 Dicembre è stata indubbiamente un successo.
Due milioni di persone sono arrivate da tutta Italia, a Roma per dire no a questo governo ed a questa maggioranza. Silvio Berlusconi nel suo intervento ha infiammato la platea e, dopo il malore di Montecatini, ha confermato di essere il leader della Casa della Libertà.
Il suo discorso, pieno di emotività e di passione politica, ha reso la delusione della maggioranza silenziosa più accettabile perché oggi tutti sanno che lui è ancora in sella.
Ha parlato al popolo e il popolo gli ha risposto: una marea di operai, impiegati, (altro…)

Anche Ispica era a Roma 22 Dic 2006

Posted by hyspa in Politica.
1 comment so far

Ispica, 1 dicembre 2006 ore 19.00, davanti la segreteria dell’On. Leontini si nota un inconsueto assembramento di persone. Si tratta del gruppo di cittadini di Ispica che, guidati dal loro deputato Innocenzo Leontini, attendono l’arrivo del pullman che li condurrà a Roma per partecipare alla manifestazione organizzata dalla Casa delle Libertà.
Giovani e meno giovani, operai, liberi professionisti, impiegati e pensionati sono li, pronti a partire per unirsi al grido di protesta di una nazione intera. (altro…)

Tutti pazzi per la finanziaria 20 Dic 2006

Posted by Mariagiovanna Gradanti in Nazionale, Politica.
add a comment

Se Prodi fosse stato a Roma il 2 Dicembre, sarebbe sicuramente salito sul palco. Avrebbe preso possesso del microfono e, dinanzi una folla attonita, avrebbe esclamato con l’immancabile inflessione romagnola: “Ma siete tutti pazzi?”.
Sì, erano tutti pazzi, pazzi da manicomio quei due milioni di persone che affollavano piazza San Giovanni; e pazzi sono tutti gli italiani di cui quei due milioni erano solo una sparuta rappresentanza. Erano tutti pazzi i contestatori del Motor Show di Bologna. E anche quelli che fischiavano il premier all’uscita dell’assemblea generale della CNA.
Siamo tutti pazzi, pazzi a pensar male della finanziaria 2007. (altro…)